Blog: http://Mostro_Joe.ilcannocchiale.it

Ho visto Avatar finalmente. E non è cinema.

Si tratta di un'esperienza totale, di un sogno ad occhi aperti che va oltre il cinema. Quello che c'è sullo schermo, quando il film è efficace ed è davvero ben fatto, diventa reale.

Questo concetto con Avatar assume però tutto un altro significato. Si tratta di un mondo parallelo in cui calarsi, qualcosa che di fronte ai nostri occhi appare praticamente tangibile.

Lasciamo stare le implicazioni sociologiche che la tecnologia rappresentata nel film può porre.
Lasciamo stare gli evidenti richiami ecologici del film e gli ovvi parallelismi con le vicende più antiche degli indiani d'America e quelle più recenti delle popolazioni amazzoniche.

Avatar è una pietra miliare sia per il modo visionario in cui viene rappresentato un mondo che non esiste (eppure esiste!), sia perché è stato creata un'intera civiltà, una lingua, una cultura, una geografia... la storia seppure avvincente, magari scontata ma MAI banale nella narrazione, ci conduce in un mondo autentico, non è il mondo che è scenario della narrazione, sfondo del racconto, ma è il racconto che prende forma ed è prodotto stesso di ciò che assume un'importanza rilevante e che non può essere considerato semplice scenario.
Si dice che, se fosse stato ben accolto il film, sarebbero stati messi in cantiere gli altri due capitoli della storia già scritti da Cameron. E infatti il secondo è già in lavorazione.
Mi auguro che la storia abbia però infine un senso compiuto, come la trilogia di Guerre Stellari, e non sia una paccottiglia messa assieme per spremere al meglio la gallina dalle uova d'oro come gli sciagurati seguiti di Matrix. Ma in quest'ultimo caso si pensò infatti ad una trilogia solo a posteriori, dopo che ci si era resi conto che il primo era stato davvero unico. Sfortunatamente tale è rimasto.

Avatar ha tante potenzialità e il mondo spietato e affascinante che ci ha presentato può essere lo scenario di centinaia di avventure, epiche e indimenticabili come le storie e le leggende primordiali che ci seguono da millenni.

E forse gli alieni con la loro spiritualità hanno qualcosa da insegnare agli umani fin troppo legati alla cinica freddezza delle loro macchine.

Pubblicato il 25/2/2010 alle 19.11 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web